myanmar


L'aurora è silenzio e preghiera, è la lunga marcia di chi si arrampica per 104 gradini per arrivare alla spianata del tempio dove offrirà fede e troverà conforto. Profuma d’incenso, l’alba della Swhedagon, con una luce leggera che non illumina ma accarezza i colori: l’oro non brilla ancora, il bianco dei templi è ombrato di grigio, l’azzurro del cielo appare velato. Qui risplendono 8688 lastre di prezioso metallo giallo, insieme a 5448 diamanti e 2317 tra rubini, zaffiri e topazi. E intorno a tanta opulenza, la Birmania dei fedeli, pii e poveri, inginocchiati nel luogo "dove si avverano i desideri" . Rangoon non è più capitale, è stata spostata a Naypyidwa per ragioni di sicurezza, ma resta il primo approdo di chi visita il paese delle Pagode d’oro. Ce ne sono ancora decine e decine nella piana di Bagan, la più straordinaria città religiosa del mondo, una giungla di guglie, torri e pinnacoli. Fra l’XI e il XIII secolo vennero eretti qui 13 mila templi: ne sono rimasti pochi, rispetto ad allora, ma sono splendidi. Ci sono Mandalay, le spiagge di Ngapali, lo stato Shan. E il lago Inle, dove i pescatori remano con i piedi e una pagoda è dedicata ai gatti che saltano, allenati dai monaci: asticella a un metro, mance in dollari. Miracoli della fede.

Tour 7gg/6notti Myanmar Classica
Yangon > Bagan > Heho > Lago Inle >Indein > Yangon
Yangon a piedi, Bagan in bicicletta ed in calesse, il Lago Inle in barca e i ruscelli in canoa, la scuola elementare, il monastero buddhista.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI. 
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.

Tour 2giorni/1notte Golden Rock
Yangon > Bago > Kyaiktiyo > Bago > Yangon
La leggenda narra che la Grande Roccia, ricoperta dai fedeli di foglie d'oro, si tenga in precario equilibrio su una ciocca di capelli di Buddha.

Partenze giornaliere, guida in italiano.

Tour 6gg/5notti Myanmar
Yangon > Bagan > Heho > Lago Inle > Mandalay > Mae Sai > Chiang Rai
Un itinerario completo che si conclude con il fascino antico dell'attraversamento della frontiera. Dal Myanmar alla Thailandia, oltre il confine.

Partenze giornaliere, guida in italiano

Fantastico_oriente3
MYANMAR E THAILANDIA
Yangon > Bagan > Heho > Lago Inle > Mandalay > Amarapura > Mae Sai > Chiang Rai > Il Triangolo D'Oro > Chiang Mai > Bangkok

Partenze ogni mercoledì e venerdì, guida in italiano

Tuttomyanmar2
Yangon > Lago Inle > Pindaya > Mandalay > Amarapura > Bagan

Partenze ogni martedì, guida in italiano

Tuttomyanmar1
Yangon > Bagan > Mandalay > Mingun > Amarapura > Heho > Pindaya > Lago Inle
Un viaggio completo nella Birmania dei fedeli, pii e poveri, inginocchiati nel luogo dove si avverano i desideri.

Partenze ogni venerdì, guida in italiano

Amata Resort and Spa
La spiaggia di Ngapali, affacciata sulla baia del Bengala, è tranquilla e molto grande, la seconda per lunghezza in tutto il Sud-est asiatico. Sul suo tratto meridionale sorge questo resort gradevole e funzionale, avvolto da un lussureggiante giardino tropicale. L’Amata è stato concepito secondo la tradizionale architettura birmana e composto da camere, cottage e Gran Cabanas immersi nel verde. Nei due ristoranti è servita cucina internazionale e asiatica, con alcune specialità birmane e thailandesi, oltre al pesce fresco che arriva dai pescatori locali. Piscina, una bella Spa con trattamenti estetici, olistici e di riflessologia oltre che massaggi, campo da tennis, noleggio biciclette e windsurf.

Sandoway Resort
Sandoway è il resort ai confini del mondo, sulla bella spiaggia di Ngapali, con l’atmosfera di un Oriente che altrove è smarrito. Qui si dorme abbracciati dalla zanzariera, più per omaggio allo spirito coloniale che per bisogno di proteggersi. Si fa colazione tra il verde delle palme, il blu cobalto del cielo, l’azzurro del mare, il bianco sgargiante delle vele di cotone che regalano l’ombra. E’ considerato l’albergo più bello di tutto il Myanmar, con camere, cottage e ville, eleganti e confortevoli, dove si celebra il lusso dell’intimità. Ristorante con cucina asiatica e internazionale ma anche specialità birmane. E inoltre, bar, piscina, Spa, sport acquatici. Campo da golf a 9 buche a dieci minuti di auto.

The Palm Beach Resort
Natura incontaminata e 15 chilometri di spiaggia bianca. Il Palm beach sorge qui, affacciato sul mare di Ngwe Saung Beach, nella cosiddetta Bassa Birmania, alla stessa latitudine di Yangon, dalla quale il resort dista circa cinque ore di macchina. Una struttura semplice ma con tutti i confort, in una zona di Myanmar che ancora deve sviluppare il turismo balneare, ideale per chi ama stare lontano dagli affollamenti e dalla confusione. I bungalow sono arredati con cura e anche con alcuni pregevoli pezzi di artigianato locale. Ristorante con cucina asiatica e occidentale, bar, piscina, tennis, noleggio bici, piccola Spa. Curiosità: nelle vicinanze c’è anche un campo addestramento per elefanti.


PENSATI PER TE



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003