singapore


L’ultima tigre di Singapore – siamo in Asia, raccontiamo leggende – sarebbe stata uccisa dentro l’hotel Raffles. Si narra che il gestore del bar di allora, era il 1887, sparò e fece fuori il felino nascosto sotto il tavolo da biliardo dell’albergo. Su quel tavolo, rimasto dov’era, si gioca ancora oggi – stecche e palle non hanno resistito al correre degli anni – sotto la luce dell’identica lampada di allora. A quei tempi Singapore era un’accozzaglia di catapecchie, ma in breve diventò una città ben organizzata grazie all’energia imperiale britannica. Dal 1965 è indipendente, regina degli affari, secondo gli estimatori è una Svizzera venuta meglio, dove non si parcheggia con le ruote sulle strisce ma perfettamente in mezzo allo spazio delimitato, dove una carta non si getta a terra, piuttosto si ingoia. E non è un caso se numerosi analisti sono convinti che proprio Singapore prenderà il posto della Svizzera come leader mondiale della finanza. Intanto ha legato il suo nome a un cocktail ormai storico, il Singapore Sling, inventato nel 1915 dal barman cinese Ngiam Tong Boon: 4 centilitri di gin, 1,5 di cherry, 0,75 di triple sec, 0,75 di Benedictine, 1 di granatina, 1,5 di succo di lime, 12 di succo d’ananas, uno spruzzo di angostura. Squisito, ma non profuma d’Oriente.

LE CAPITALI DEL DOMANI
Hong Kong > Bangkok > Singapore 


Partenze giornaliere, escursioni con guida in italiano.

CONCORDE HOTEL SINGAPORE
E’ affacciato su Orchard road, la via più famosa di Singapore, quella dello shopping e del divertimento, oltre che del business.
Ma non è il solo pregio di questo albergo, a poca distanza dal centro commerciale Suntec City, da Marina South, The Esplanade, Boat e Clarke Quay, Chinatown.
L’accoglienza dell’albergo è fastosa, con una lobby immensa e molto elegante in granito lucido ed ottone.
Anche le camere sono molto spaziose e ben arredate fornite di ogni confort e con accesso ad Internet, possibile anxche dalla hall e dalla piscina.
Due i ristoranti, Spices Cafè per la cucina internazionale mentre il Nogawa propone piatti giapponesi.
Il Cafè Pool&Bar, a bordo piscina, serve invece pranzi leggeri e cocktails. Due le piscine, una per gli adulti e l’altra per i bambini, palestra attrezzata.

MARINA BAY SANDS SINGAPORE
Tre torri di 57 piani per un totale di 2500 camere.
Inaugurato con due giorni di festa nel 2010, questo lussuosissimo albergo è un autentico gioiello di design e tecnologia.
Le tre torri sono unite da una spettacolare piattaforma sulla quale sorge lo Sky Park, un ettaro di superficie con giardini tropicali, un osservatorio astronomico, e una delle più incredibili piscine del mondo, 150 metri di lunghezza a 200 metri di altezza con una vista stupefacente sulla città.
Un albergo da sogno dove le camere sono eleganti, comode, tecnologiche.
Numerosi ristoranti con chef di fama internazionale propongono gastronomia ricercata di ogni parte del mondo.
In una stupenda struttura annessa a forma di fiore di loto sono stati inaugurati il Museo dell’Arte e della Scienza e due teatri. Inoltre 300 negozi, night club e un casinò, il terzo più grande al mondo, più di 600 tavoli da gioco e 1500 slot machine.
Un hotel del Nuovo Mondo.

THE FULLERTON HOTEL
Memorie architettoniche di un tempo felice che fu e resiste ancora, l’eleganza e il fasto del periodo coloniale, il servizio accurato e puntuale di un albergo che a Singapore ha fatto la storia. Il Fullerton è un lussuoso hotel che guarda la baia e il futuro, un cuore moderno e tecnologico in un palazzo costruito nel 1928 e che ha ospitato le Poste e poi la Borsa. E’ nel cuore della città, con tutti i luoghi di maggiore interesse raggiungibili a piedi o con qualche fermata di metropolitana. E’ davvero poco lontano da tutto e le sue 400 camere e suite sono la sintesi perfetta di tradizione e contemporaneità, colori rilassanti, tutti i comfort, in alcune ampie vetrate che guardano la baia e lo spettacolo di Marina bay. Quattro i ristoranti, tra cui il Town che offre gastronomia internazionale con menu à la carte ed il Light House specializzato in piatti tipici della cucina italiana. Una spettacolare piscina di 25 metri accarezzata da un colonnato dorico, palestra attrezzata, l’Asian Spa per massaggi e trattamenti di bellezza. Connessione Wi-Fi gratuita ovunque.

VILLAGE HOTEL ALBERT COURT
L’antico cortile dell’albergo è un rifugio tranquillo dalla frenesia della città.
Questo hotel fu per lungo tempo una casa privata ed è ancora un bell’esempio di architettura coloniale.
Si trova a pochi passi dal distretto cinese e da Little India, in posizione assolutamente comoda e centrale, a pochi minuti dalle principali strade dello shopping.
Le camere sono classiche e spaziose, con mobili intagliati in legno, qualche presenza della cultura cinese, come piccole statue o motivi che decorano le pareti. Il servizio è di prim'ordine e nelle stanze c’è accesso a Internet.
Due i ristoranti: l’Albert Cafè serve specialità internazionali mentre lo Shish Mahal è specializzato nella cucina indiana.
A disposizione degli ospiti palestra attrezzata e piscina con vasche di idromassaggio.


PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003