zimbabwe


L’idea gli venne di getto, ispirata al senso di appartenenza alla Corona britannica. Si sarebbero chiamate Vittoria, come la Regina d’Inghilterra, quelle cascate che aveva scoperto. Era la metà del 1800 e quello spettacolo della natura, della sua inarrestabile potenza, affascinò David Livingstone, uno scozzese che aveva studiato medicina e teologia ma era spinto a vagare per il mondo da un’inarrestabile sete di conoscenza: “Con il rombo incessante delle cataratte – sono le parole di Livingstone – come se si riversassero dalle mani dell’Onnipotente, gli animi dovrebbero essere pieni di timore reverenziale”. Oggi le cascate sono al confine fra due paesi, Zambia e Zimbabwe, formate dall’indomito Zambesi che ai più coraggiosi regala anche l’emozione di un rafting fra le rapide. Nessuna preoccupazione: l’arrivo è prima delle cascate.

TUTTO ZIMBABWE
Cascate Vittoria > Parco Hwange
Un comodo nascondiglio sottoterra, per non dare fastidio agli animali e dunque per poter vedere meglio loro. Un piccolo segreto, nel parco Hwange.

Partenze giornaliere. Base 2 partecipanti. 


PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003