TUTTO SRI LANKA 2

Colombo > Dambulla > Kandy > Nuwara Eliya > Negombo > Colombo

Partenze giornaliere, guida in italiano

1° GIORNO - ITALIA > COLOMBO
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - COLOMBO > DAMBULLA
(pranzo, cena)
I Buddha di Dambulla sono una delle immagini più note dello Sri Lanka. E sarà qui la prima tappa di questo affascinante viaggio. L’arrivo a Colombo, la capitale, è un semplice disbrigo di formalità: incontro con l’esperta guida che parla italiano e accompagna il tour. Dall’aeroporto si parte diretti per Habarana, durante il tragitto sosta a Dambulla per visitare i templi rupestri. Queste grotte sono state luogo di culto a partire dal I secolo avanti Cristo. Intorno, un panorama splendido: nei giorni sereni si riesce a vedere anche Sigiriya. Pomeriggio libero, per rilassarsi, gironzolare per Habarana, una tranquilla cittadina dove è anche possibile fare una passeggiata a dorso di elefante.

3° GIORNO - DAMBULLA > ANURADHAPURA > DAMBULLA
(pensione completa)
Uno dei luoghi più affascianti dell’Asia meridionale. Anuradhapura fu la prima capitale dello Sri Lanka e le sue rovine sono ottimamente conservate. Per la maestosità dei siti, c’è chi la avvicina alla cambogiana Angkor e alla birmana Bagan. Venne fondata nel IV secolo a.C., realizzata con una pianificazione urbanistica sorprendente, con ostelli, ospedali, cimiteri per le diverse caste. L’erogazione dell’acqua veniva assicurata da grandi cisterne. Era una delle principali città dell’Asia e del mondo intero e rimase capitale per oltre 600 anni. Nel pomeriggio, partenza per Mihintale, un altro centro importante, a breve distanza da Anuradhapura. Per visitare i reperti storici bisogna inerpicarsi in cima a una collina salendo una scala di pietra. Ci sono tre livelli: sul primo, le rovine di uno stupa, sul secondo, le vestigia di costruzioni monastiche, mentre il più suggestivo è il terzo, oggetto di particolare devozione. E’ qui che, secondo la leggenda, Buddha meditava. A quest'altezza, circa 300 metri, la vista sulla regione è splendida.
E’ possibile richiedere escursioni facoltative: il Wilpattu National Park dove è possibile ammirare elefanti, leopardi e altri animali, o Aukana con la splendida statua del Buddha, alta 12 metri, scolpita nella roccia, secondo alcuni nel V secolo, secondo altri nell’XI.

4° GIORNO - DAMBULLA > MINNERIYA NATIONAL PARK > DAMBULLA
(pensione completa)
I macachi dal berretto, leopardi, elefanti saranno i compagni di viaggio in questa giornata dedicata alla natura, con un safari per al Minneriya National Park. Si assisterà anche al bagno degli elefanti, quando in diverse decine si radunano intorno al lago e poi giocano in acqua. Il pranzo è in un ristorante tipico, immerso nella ricca vegetazione di questa zona. Nel pomeriggio partenza per Polonnaruwa, che per tre secoli fu capitale dell’isola e raggiunse il massimo splendore nel 1100. Secondo la leggenda, fra i motivi che avrebbero spinto la dinastia Chola a fare di Polonnaruwa la propria nuova capitale, ci sarebbe stata anche la considerazione che il luogo era insolitamente poco frequentato dalle zanzare.

5° GIORNO - DAMBULLA > KANDY
(pensione completa)
Sigiriya è uno dei tesori dello Sri Lanka, una stupefacente formazione rocciosa nella quale si coniugano natura, storia e arte. E’ uno dei luoghi che l’Unesco ha voluto iscrivere fra i Patrimoni dell’Umanità. Gli storici sono divisi sulle reali funzioni che avrebbe avuto Sigiriya: secondo alcuni sarebbe stata una fortezza, secondo altri no. Di certo è un luogo unico, che regala un’emozione straordinaria. Costruito, così narra la leggenda, dall'avido re Kasyapa che dopo aver assassinato il padre si rifugiò qui per sfuggire alla vendetta del fratello. Per i 18 anni del suo regno, dal 473 al 491 d.C, fu un luogo di delizie, ricco di acque, di giardini, di fontane, reso inattaccabile proprio per la sua posizione. Nel palazzo si possono ammirare ancora oggi i resti del trono e della piscina, oltre a uno splendido panorama sulla piana circostante coperta da una fitta foresta tropicale. Conclusa la visita, si prosegue per il Giardino delle Spezie di Matale, dove si pranza, prima di procedere per Kandy, cuore spirituale e culturale dell’isola. Visita guidata della città, con particolare attenzione al tempio della reliquia del dente di Buddha, il Dalada Maligawa, un luogo sacro e meta di numerosi pellegrinaggi: chiuso in uno scrigno d’oro, è conservato qui un canino di Buddha, insieme a una sua ciotola usata per l’elemosina. Serata con spettacolo di danza, arte per la quale i ballerini di Kandy sono famosi, per coreografie e capacità atletica.

6° GIORNO - KANDY > PINNAWELA > KANDY
(pensione completa)
Anche gli elefanti hanno il loro orfanotrofio, un istituto a gestione statale fondato per salvare gli esemplari abbandonati, rimasti orfani perché i genitori sono stati vittime dei bracconieri, feriti per qualunque ragione. Si trova a Pinnawela ed è stato aperto nel 1975 con quattro piccoli elefanti. Oggi ce ne sono oltre 70 ed è il più grande orfanotrofio per elefanti nel mondo. Gli esemplari adulti mangiano 250 chili di foglie di palma al giorno: il letame che producono viene fatto seccare al sole e poi bollito. Il risultato è una speciale carta di fibre vegetali utilizzata per album, block notes, rivestimenti di oggetti vari, portafotografie. Si tratta di un progetto che ha ricevuto diversi premi internazionali per l’ecologia. Nel pomeriggio visita al giardino botanico di Peradeniya, 60 ettari con splendide collezioni di orchidee, palme reali e rarità come il fico gigante di Giava che copre una superficie di 2500 metri quadrati.

7° GIORNO - KANDY > NUWARA ELIYA
(pensione completa)
La Hill Country è una strana combinazione di tradizioni inglesi ed asiatiche. Qui si trovano campi da golf e splendidi ippodromi, ma resistono le antiche abitudini locali, come quella di pitturare i bufali con colori sgargianti durante le feste. Nuwara Eliya è la principale città montana dello Sri Lanka, chiamata anche “Piccola Inghilterra” proprio perché a lungo è stata il luogo preferito dagli inglesi e dagli scozzesi che qui avviarono l’industria del té, il vero oro dello Sri Lanka. Il paese è il secondo produttore nel mondo e la qualità è molto alta. Nel pomeriggio visita ad una piantagione, interessante per conoscere le varie fasi della lavorazione della foglia di té. Il tragitto da Kandy a Nuwara Eliya su richiesta può essere effettuato in treno: circa un paio d’ore, un’esperienza memorabile, il treno corre nella valle tra le montagne ed immense distese di piantagioni di tè. Alternativa per i più dinamici: dopo la visita alla piantagione e industria del tè, partenza per Adam’s Peak, qualche ora di riposo dopo cena e alle 2:00 si parte alla conquista della vetta, la fatica dei 5000 gradini è ripagata dallo spettacolare paesaggio regalato dal sole che sorge.

8° GIORNO - NUWARA ELIYA > NEGOMBO
(pensione completa)
Il mare di Negombo fu sottratto dagli olandesi ai portoghesi nel 1640 che però lo riconquistarono solamente 4 anni più tardi. Gli inglesi arrivarono 150 anni dopo, nel 1796, e se ne impossessarono senza combattere. E’ un posto affascinante, con un’atmosfera che mantiene ancora alcuni tratti del fascino coloniale. Canoe a bilanciere, pesce di ottima qualità con vivacissimi mercati, chiese, canali, infinite possibilità di fare birdwatching. E’ un bel posto dove concludere il viaggio. Nel pomeriggio visita alle mangrovie.

9° GIORNO - NEGOMBO > COLOMBO > ITALIA
(colazione)
Bye bye Sri Lanka, si torna in Italia.


TI POTREBBE INTERESSARE


TRAIL DI 8 GIORNI IN LAOS
Luang Prabang > Nong Khiaw > Muang Ngoi Khao > Muang La > Vientiane
Navigazione sul Mekong, trekking per la grotta di Tham Kang, i villaggi di montagna Ikhos in fuoristrada 4x4, Vientiane: ieri e oggi.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI. 
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.
TRAIL DI 7 GIORNI IN MYANMAR
Yangon > Bagan > Heho > Lago Inle >Indein > Yangon
Yangon a piedi, Bagan in bicicletta ed in calesse, il Lago Inle in barca e i ruscelli in canoa, la scuola elementare, il monastero buddhista.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI. 
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.
TUTTO SRI LANKA 1
Colombo > Dambulla > Habarana > Sigiriya > Kandy > Colombo

Partenze dall'Italia ogni lunedì, guida in italiano

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003