guatemala


Cinquecento anni fa custodivano una grande cultura e una straordinaria civiltà. Poi Maya e Aztechi vennero massacrati dagli spagnoli, monumenti e templi devastati. Anche le religioni, culti tribali vecchi di millenni, furono travolti da soldati che cancellarono ogni resistenza preparando l’arrivo di missionari che imposero la fede cattolica. Ora il Guatemala è una sorprendente miscela di sacro e profano, Vangelo e tradizione indios, memoria e futuro. Tutte le mattine, nella magica Chichicastenango, prima che cominci il mercato, si prega nella chiesa di San Tomas, costruita sulle fondamenta del tempio Maya: venditori si inginocchiano davanti a crocefissi e madonne, ma prima sacrificano galli alla volontà degli dei, perché li aiutino a concludere buoni affari. E’ il fascino di un paese capace di non abbandonare la propria memoria. Come le meraviglie di Antigua, che fu capitale coloniale ed è impreziosita da splendide costruzioni del Seicento, lo splendore Maya di Tikal, dove si cammina tra le piramidi, in un labirinto archeologico che stupisce per la bellezza, o il lago Atitlan, dominato da tre vulcani e, sulle sponde, abitato da comunità di diverse etnie. Il Guatemala è anche rispetto per la natura: sono moltissime le aeree protette, tra parchi nazionali e riserve della biosfera, autentici gioielli naturalistici.

Guatemala e Honduras
Città del Guatemala > Chichicastenango > Atitlan > Antigua > Copan > Quirigua > Livingston > Flores > Tikal > Città del Guatemala
Il periodo Classico della cultura Maya è qui, tra riti pagani e antiche tribù.

Partenze a date fisse.

Seguendo il Quetzal
Città del Guatemala > Atitlan > Tapachula > San Cristobal > Palenque > Campeche > Merida > Riviera Maya
Siti Maya e culti pagani, due stati così vicini e così simili. Un viaggio completo.

Partenze a date fisse


PENSATI PER TE



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003