TUTTO NUOVA ZELANDA

Auckland > Rotorua > Christchurch > Tekapo > Wanaka > Queenstown > Milford
Atmosfera cosmopolita in città, punto d’incontro di culture asiatiche, polinesiane, australiane.

Partenze a date fisse. Guida in italiano, minimo 6 persone

1° GIORNO - ITALIA > HONG KONG
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - HONG KONG > AUCKLAND
Alba ad Hong Kong, ed è già affascinante. C’è tempo per una breve visita della città, perché in serata si riparte per Auckland. Fra i piaceri più belli e semplici di HK, resiste da sempre il romantico e nostalgico attraversamento della baia. Salire sul ferry boat e godersi lo spettacolo, com’era e come è rimasto, fra lo skyline e il traffico di battelli.

3° GIORNO - AUCKLAND
Città formidabile. Si dice che i circa 100 mila alberi che si innalzano su Auckland non siano il risultato di una profonda vocazione ambientalista, che pure è presente, ma il frutto di una sfrenata passione per la vela. La baia è meravigliosa e qui si insediarono i Maori che chiamarono il loro villaggio Tamaki: significa battaglia, e spiega bene il carattere di questo orgoglioso popolo.

4° GIORNO - AUCKLAND
(Prima colazione)
Atmosfera cosmopolita in città, punto d’incontro di culture asiatiche, polinesiane, australiane. All’Auckland Museum per conoscere un pò di storia e poi uno sguardo dalla Sky Tower, a 328 metri d’altezza. E le spiagge del Parco Regionale di Muriwai, per ammirare anche flora e fauna. Non vanno trascurate le patatine fritte kumara, dal gusto dolce: secondo gli esperti le più buone sarebbero quelle di un chiosco ambulante in Shortland street.

5° GIORNO - AUCKLAND > MATAMATA > ROTORUA
(Pensione completa)
Appassionati di Hobbit, questa è la vostra giornata. Perché dopo aver lasciato Auckland e fatta una breve tappa a Cambridge, si arriva a Hobbiton, che è stata set nei film “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit” . Atmosfera fiabesca e surreale, un vero viaggio nella “Terra di Mezzo”: indimenticabile. Si parte con rimpianto ma ci si consola con i geyser di te Puia, vicino Rotorua, zona ricca di attività termali. Interessante sosta al “Maori Arts & Crafts Institute”, dove si può assistere all’antica arte di scolpire ed intagliare il legno, come insegna la tradizione Maori. Anche la sera è dedicata a questa antica cultura, con un concerto Maori durante la cena: niente paura, le loro esibizioni sono sempre molto vivaci e non ci si annoia mai.

6° GIORNO - ROTORUA > CHRISTCHURCH > LAKE TEKAPO
(Prima colazione)
Visita della valle termale di Waimangu prima di decollare per Christchurch, nell’isola del Sud. Canterbury Plains è un susseguirsi di tipiche fattorie neozelandesi dove se si vuole si può provare a partecipare ad alcune attività agricole. Si prosegue verso il Lago Tekapo, incastonato fra le vette dell’Aoraki National Park.Qui sorge la chiesetta “Good Sheperd” con accanto la statua di un cane pastore dedicata a questi animali senza i quali sarebbe stato impossibile sviluppare l’attività della pastorizia.

7° GIORNO - LAKE TEKAPO > WANAKA
(Prima colazione)
Il lago Tekapo è di straordinaria bellezza, con acque rese azzurre dai frammenti di roccia dei vicini ghiacciai. C’è l’opportunità di effettuare uno spettacolare volo panoramico (costo opzionale) per ammirare il Monte Cook ed i ghiacciai di Franz Josef e Fox Glacier. Proseguimento per Wanaka, cittadina vivace tra laghi e Alpi neozelandesi.

8° GIORNO - WANAKA > QUEENSTOWN
(Prima colazione)
Il bungy jumping è nato qui, sul Kawarau Bridge, il ponte da cui venne effettuato il primo salto: per i più audaci, possibilità di lanciarsi dai 43 metri (costo opzionale) e raggiungere in volo una velocità di circa 150 chilometri all’ora. Poi si arriva a Queenstown, passando dal villaggio di Arrotown, meta dei cercatori d’oro di fine Ottocento. A Queenstown si sale in cabinovia fino alla cima del Bob’s Peak, da cui si gode di uno splendido panorama.

9° GIORNO - QUEENSTOWN > MILFORD SOUND
(Prima colazione, pranzo)
In crociera, alla scoperta del fiordo di Milford Sound passando per il lago Wakatipu, la cittadina di Te Anau ed il Parco Nazionale dei Fiordi, sino al Mar di Tasmania. Panorami entusiasmanti, con cascate, pareti rocciose, lo spettacolare Mitre Peak e numerosi branchi di foche e delfini.

10° GIORNO - QUEENSTOWN
(Prima colazione)
Fra coraggio e follia, Queenstown è la capitale degli sport estremi, qualunque prova ardimentosa qui ha successo. Giornata libera nella quale ci si può misurare con rafting, Shotover jet, una specie di otto volante, deltaplano, parapendio, acrobazie aeree a bordo di un biplano. Di tutto, di più. Per spiriti più tranquilli, passeggiata in centro, relax al lago, shopping.

11° GIORNO - QUEENSTOWN > AUCKLAND > HONG KONG
(Prima colazione)
Comincia il viaggio di rientro: partenza per Auckland e coincidenza per Hong Kong.

12° GIORNO - HONG KONG > ITALIA
Bentornati a casa.

Nota bene: in caso di condizioni meteorologiche avverse l’escursione a Milford Sound potrebbe essere cancellata e sostituita con l’escursione a Doubtful Sound con un supplemento da pagare in loco.

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003