Alla scoperta della "Grande terre", Self drive

Noumea > Kone > Hiengene > Poindimie > Sarramea > Noumea
La Grande Terre, avventura entusiasmante in un territorio che alterna spiagge e foreste, gentilezza e animi rudi da cowboy.

Partenze giornaliere

1° GIORNO - NOUMEA > KONE
Si parte, alla scoperta della Grande Terre. Avventura entusiasmante in un territorio che alterna spiagge e foreste, gentilezza e animi rudi da cowboy. Bussola puntata verso nord, dove si trovano paesaggi con colline ricoperte di piante di melaleuca, una bella pianta medicinale che sboccia soltanto qui, in Indonesia, Malesia e Nuova Guinea. La Nuova Caledonia è invece il solo luogo al mondo dove ancora fiorisce l’Amborella trichopoda, un fossile vivente perché è la più antica pianta da fiore, apparsa sulla terra 130 milioni di anni fa. Stop consigliato nella cittadina di La Foa dove in un giardino pubblico sono esposte sculture tipiche fatte da artisti locali. Nel villaggio di Moindou, invece, suggeriamo di fermarsi al Fort de Teremba, un vecchio penitenziario dove ci si può documentare sulla storia della colonizzazione. Atmosfera più serena alla magnifica spiaggia di Poé, ideale per un rilassante pranzo prima di raggiungere la spiaggia De La Roche Percèe per vedere il “Bonhomme de Bourail”, uno strano monolite a forma di volto umano scolpito dalle onde nel corso dei secoli. A Kone, case variopinte e qualche negozio, si conclude la prima tappa.

2° GIORNO - KONE > HIENGENE
(Prima colazione)
Miracoli della natura. Le mangrovie cresciute a diverse altezze hanno formato un cuore verde reso famoso dalla foto di Yann Arthus Bertrand. E’ il “Coeur de Voh”, un’immensa formazione vegetale che si estende per quattro ettari e si può ammirare dall’alto del massiccio di Katepaik, raggiungibile a piedi o in fuoristrada. Nel pomeriggio suggeriamo di attraversare la Grande Terre e andare sulla costa est dove si possono scoprire paesaggi grandiosi con le montagne e le tribù insediate nel cuore delle vallate. Notte a Hiengene, un bel villaggio.

3° GIORNO - HIENGENE
(Prima colazione)
La laguna di Lindéralique è il punto di partenza per raggiungere in barca le nere, imponenti formazioni rocciose alte oltre 60 metri: uno spettacolo impressionante. Il pomeriggio può essere dedicato alla visita di Hiengene e al piccolo ma interessante museo che consente di scoprire la storia di questa regione. D’obbligo raggiungere il Belvedere, il posto migliore per ammirare la baia di Hiengene con il suo contorno spettacolare, gli isolotti e uno scintillante arcobaleno della natura.

4° GIORNO - HIENGHENE > POINDIMIE
(Prima colazione)
Si parte alla volta di Poindimié che è un punto nevralgico della costa est. Si ammirano i fiumi, le vallate e gli scorci panoramici sulla laguna. Niente di meglio che passare il pomeriggio in spiaggia, dentro e fuori dall’acqua. Questo è territorio kanak, gli abitanti di origine melanesiana, il 45 per cento della popolazione. Sono i veri “signori” di questa zona. Quando si visitano questi villaggi bisogna rispettare il loro complesso rituale di buone maniere e seguire quel che fanno, a cominciare dagli inchini. Si dice “faire la coutume”, ossia portare un regalino, ricordandosi che a un capotribù non si può mai rivolgere la parola, deve essere lui il primo a farlo.

5° GIORNO - POINDIMIE > SARRAMEA
(Prima colazione) 
Lungo la strada per Sarramea, circondati da splendidi paesaggi si incontra la Cascata di Ba dove è possibile fare un pic-nic sulle rocce nei pressi di un laghetto naturale.

6° GIORNO - SARRAMEA > NOUMEA
(Prima colazione)
Si torna a Noumea. Consigliata una visita alla villaggio di Oua Tom Tribal Village dove e’ un must mangiare presso Marie Georgette che prepara deliziosi pranzi con pietanze tradizionali: a cominciare dal bougna, un misto di pesce, crostacei, tuberi, marinato nel latte di cocco e avvolto da foglie di banano, messo a cuocere nel forno kanak, una buca nel terreno rivestita di pietre roventi. Restituzione dell’auto a noleggio.

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003