Fraser Island, Self drive

Self drive da Brisbane a Hervey Bay
L'incanto di questa isola scatena emozioni profonde. Ci sono spiagge lunghissime e bianchissime, foresta pluviale e laghi di acque cristalline.

Partenze giornaliere.

1° GIORNO - BRISBANE > HERVEY BAY > FRASER ISLAND
James Fraser e la moglie sbarcarono qui, nell’isola di sabbia più grande del mondo, dopo il naufragio della Stirling Castle. Vennero catturati dagli aborigeni, che li tennero come schiavi. Il capitano Fraser morì lì, la moglie Elizabeth venne salvata e tornò in Inghilterra: la loro storia è raccontata in un romanzo, “A fringe of leaves”, di Patrick White. Può essere una buona intro- duzione per questo straordinario posto. L’itinerario è suggestivo: ritiro dell’auto a Brisbane, direzione Hervey Bay. Da lì si raggiunge Fraser Island, dove si può girare solo con un’auto 4X4.

2° GIORNO - FRASER ISLAND
L’incanto di questa isola scatena emozioni profonde. Ci sono spiagge lunghissime e bianchissime, come la Seventy-Five Mile Beach dove si può andare in fuoristrada e guidare a fianco delle colorate pareti di sabbia chiamate Cathedrals che corrono per 18 chilometri lungo la riva. C’è la foresta pluviale che cresce sulla sabbia e tra brughiere coperte di fiori selvatici. Ci sono laghi di acque cristalline, accarezzati da lembi di sabbia dorata: il McKenzie è uno di questi, mentre nel lago Allom non è difficile trovare le tartarughe. Da Indian Head, in alcuni periodi dell’anno, si possono vedere le balene nuotare nell’oceano. Durante le passeggiate si possono incontrare canguri, wallaby e opossum che vivono in libertà su quest’isola che i proprietari aborigeni chiamano “K’gari”, “paradiso”.

3° GIORNO - FRASER ISLAND > HERVEY BAY > NOOSA BAY
L’auto era rimasta a Hervey Bay, si rimette in moto e si riparte alla volta di Brisbane. Ma attenzione, bisogna fermarsi sulla Sunshine Coast dove le spiagge si estendono per chilometri. Insenature nascoste, baie deliziose, foreste pluviali, cascate e pittoreschi paesini di montagna. In questa regione dal paesaggio spetta- colare si incontrano coltivazioni di zucchero e ananas, cime vulcaniche scoscese. Noosa è un posto simpatico dove fermarsi, anche per cambiare scenari: piccoli negozi che invitano a uno shopping disimpegnato e qualche locale in un’atmosfera rilassata.

4° GIORNO - NOOSA BAY > BRISBANE
Ritorno a Brisbane e riconsegna dell’auto.


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO AUSTRALIA 1
Melbourne > Adelaide > Kangaroo Island
Melbourne, trendy e tantatrice. Multiculturale, ha il maggior numero di greci al di fuori della Grecia e la quarta comunità studentesca al mondo. 


Partenze a date fisse. Guida in italiano
Tutto Australia 3
Sydney > Ayers Rock > Alice Springs > Darwin > Kakadu > Cairns > P. Douglas
Un tour “classico” dedicato ai viaggiatori curiosi di scoprire tutto il meglio dell’Australia.

Partenze giornaliere. Escursioni e minitour in lingua inglese
PANORAMI E VINI, SELF DRIVE
Sydney > Blue Mountains > Hunter Valley > Port Stephens
Alla scoperta delle splendide Blue Mountains, della Hunter Valley la regione vinicola più famosa del New South Wales con oltre 150 aziende.
E poi Port Stephens, considerata la capitale dei delfini in Australia (possibilità di fare una crociera per l’avvistamento).

Minitour di 4 giorni/3 notti  con noleggio auto

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE





ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003