TUTTO ECUADOR 2

Quito > Otavalo > Patate > Riobamba > Cuenca > Guayaquil > Galapagos 
La biologia moderna è nata alle Galapagos dove Charles Darwin studiò animali e piante e mise le basi del suo libro “L’origine delle specie”.

Partenze a date fisse. Guida in italiano

1° GIORNO - ITALIA > QUITO
Benvenuti a bordo. Arrivo a Quito in serata. La città è a 2800 metri di altezza: ricordarselo e muoversi lentamente, l’aria è rarefatta.

2° GIORNO - QUITO
(colazione)
L’eterna primavera di Quito, dove un passato glorioso ha lasciato splendide chiese, grandi conventi e un centro storico coloniale dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO: Piazza dell’Indipendenza, su cui affacciano la maestosa Cattedrale, il Palazzo Presidenziale, il Municipio e l’Arcivescovado; la Chiesa della Compania de Jesus ed il Monasterio di San Francesco. Pomeriggio a disposizione. Volendo 15 chilometri a nord c’è la Mitad del Mundo, latitudine 0°0’00”: l’equatore passa proprio qui.

3° GIORNO - QUITO > OTAVALO > QUITO
(colazione e pranzo)
Il mondo coloratissimo dei piccoli centri e dell’artigiano ecuadoregno: maglioni, ponchos, coperte, amache, cappelli, stoffe. E’ una festa il mercato indigeno di Otavalo, a poca distanza da Quito, che ogni sabato invade le vie intorno alla piazza principale di questa cittadina. Non lontana c’è Calderon, altro piacevole paesino, famoso per le originali “figuras de masapan”, piccoli oggetti realizzati con mollica di pane e poi verniciati con colori molto brillanti. Infine, sosta a San Antonio de Ibarra, cittadina in cui metà della popolazione si dedica ad intagliare il legno.

4° GIORNO - QUITO > COTOPAXI > PATATE
(pensione completa)
La striscia d’asfalto della Panamericana e, sullo sfondo, le cime dei vulcani. In questo tratto la chiamano “Avenida de los Volcanes”. La destinazione principale di questa escursione è il Parco Nazionale Cotopaxi, santuario ecologico che si sviluppa per oltre 36 mila ettari e deve il nome all’imponente vulcano che lo domina.

5° GIORNO - PATATE > BAÑOS > RIOBAMBA
(pensione completa)
La “Sultana delle Ande”: Riobamba è una bella cittadina coloniale vicina all’imponente vulcano Chimborazo, la cima più alta dell’Ecuador, dove si arriva dopo aver visitato Baños, ai piedi del vulcano Tungurahua, zona ricca di acque termali. La cucina di Riobamba propone piatti interessanti, riservati però ad apparati digestivi allenati: maiale fritto con mais e patate con pelle di maiale fritta.

6° GIORNO - RIOBAMBA > ALAUSI’ > INGAPIRCA > CUENCA
(pensione completa)
Costeggiare le Ande, paesaggi severi e romantici, torrenti e fiumi, fino al villaggio di Alausì dove con un trenino si affronta l’emozionante discesa della “Narice del Diavolo”, 800 metri su binari scavati nella roccia. Arrivo alla stazione di Sibambe: visita del museo “Condor Pununa”, costruito e gestito dalla comunità Nizag, e della Fortezza Inca di Ingapirca.

7° GIORNO - CUENCA > GUAYAQUIL
(colazione e pranzo)
Cuenca è la terza città dell’Ecuador e conserva testimonianze del suo antico passato coloniale: piazza di San Sebastián, un colorito mercato di prodotti artigianali, il Museo di Arte Moderna, il mercato dei fiori, la Carmen dell’Assunzione, la chiesa del Sacrario. Possibili acquisti di ceramiche e dei cappelli di paglia “Panama”.

8° GIORNO - GUAYAQUIL > GALAPAGOS
(pensione completa)
La biologia moderna è nata alle Galapagos dove Charles Darwin studiò animali e piante e mise le basi del suo libro “L’origine delle specie”. Era il 1835 e il naturalista inglese rimase nell’arcipelago per cinque settimane, gettando le basi della “Teoria dell’evoluzione”. A San Cristobal imbarco sulla motonave Santa Cruz. Nel pomeriggio arrivo a Pitt Point. Impressionante la colonia di leoni marini, placidamente distesi al sole lungo la spiaggia. Possibilità di fare il bagno o snorkeling.

9° GIORNO - GALAPAGOS
(pensione completa)
Leoni marini, falchi ed iguane di terra. Nel pomeriggio sbarco nel punto in cui l’isola di Santa Fe si “inclina” verso l’acqua e la natura offre il meglio di sè: le acque turchesi si infrangono sulla sabbia bianca e la lava nera del litorale. Indimenticabile. Lungo la costa colonie di leoni marini riposano al sole, mentre fregate, gabbiani a coda di rondine e berte giocano con le correnti ascensionali che si formano lungo le scogliere.

10° GIORNO - GALAPAGOS
(pensione completa)
Le tartarughe giganti sono una delle grandi attrazioni di Santa Cruz dove si visita anche la Stazione di ricerca Charles Darwin che coordina le attività del Parco Nazionale. Nel pomeriggio possibilità di varie escursioni: trekking nei boschi di Miconia, mountain bike in discesa per la bellissima Garrapatero Beach, kayak di mare e relax su una bella spiaggia di sabbia, visita ad una piantagione di caffè biologico, immersioni a Puerto Ayora (facoltativo).

11° GIORNO - GALAPAGOS
(pensione completa)
A passeggio sul terreno lavico di Punta Suarez mentre in alto volteggiano gli albatros, le sule dai piedi blu, i gabbiani a coda di rondine. Pomeriggio fra i leoni marini di una spiaggia corallina. Possibilità di snorkeling o di giro in barca con fondo di vetro.

12° GIORNO - GALAPAGOS > GUAYAQUIL
(colazione)
Sbarco, trasferimento in aeroporto e volo per Guayaquil.

13° GIORNO - GUAYAQUIL > ITALIA
(colazione)
Arrivederci Ecuador, comincia il viaggio di ritorno.

14° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO ECUADOR 1
Quito > Otavalo > Cotopaxi > Galapagos
Il mondo coloratissimo dei piccoli centri e dell’artigiano ecuadoregno: maglioni, ponchos, coperte, amache, cappelli, stoffe.

Partenze giornaliere
MINITOUR GALAPAGOS
Nuotare con i leoni marini e le tartarughe. Un’emozione incredibile, come vivere da protagonisti un documentario del National Geographic.

Partenze giornaliere
5 giorni/4 notti

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003