PREPARATI AL VIAGGIO

Giappone


Autostop con Buddha
LIBRO

Autostop con Buddha

Autore: Will Ferguson
Casa editrice: Feltrinelli
Anno: 2009
Un abile scrittore rievoca il suo viaggio in Giappone, seguendo gli itinerari più inconsueti. Se ne ricava un'immagine nitida e vera, ricca di inquietudini, squilibri, contraddizioni. Ma c'è anche il vivido racconto di un'esperienza fatta di incontri, di persone, di caratteri indimenticabili. L'autore mostra una speciale maestria nella rappresentazione dei tratti psicologici oltre che nella descrizione suggestiva e attenta dei paesaggi e degli stili di vita. Raramente la letteratura di viaggio ha saputo entrare così a fondo e con tanta garbata e partecipe ironia nell'intimo delle persone.
Memorie di una geisha
LIBRO

Memorie di una geisha

Autore: Arthur Golden
Casa editrice: TEA
Anno: 1997
Un romanzo, attentamente documentato, che conserva l'immediatezza e l'emozione di una storia vera. Che cosa significa essere una geisha lo apprendiamo dalla voce di Sayuri che racconta la sua storia: l'infanzia, il rapimento, l'addestramento, la disciplina. Sullo sfondo il Giappone del '900. Il suo destino sarà segnato dall'incontro con un bell'uomo d'affari che non smetterà mai di amare, dalla gelosa Hatsunomo che la umilierà, dalla gentile Mameha che la farà diventare la più leggendaria geisha di Kyoto. Infine dalla guerra, che tutto spazza via.
Un indovino mi disse
LIBRO

Un indovino mi disse

Autore: Tiziano Terzani
Casa editrice: TEA
Anno: 1995
Nel 1976 un indovino cinese avverte Tiziano Terzani, corrispondente dello "Spiegel" dall'Asia: "Attento. Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell'anno non volare mai". Nel 1992 Terzani si sente stanco, dubbioso sul senso del suo lavoro. Gli torna in mente quella profezia e la vede come un'occasione per guardare il mondo con occhi nuovi. Decide di non prendere aerei per un anno, senza rinunciare al suo mestiere. Il risultato di quell'esperienza è un libro che è insieme romanzo d'avventura, autobiografia, racconto di viaggio e reportage.
Lost in translation
FILM

Lost in translation

Attore protagonista: Bill Murray e Scarlett Johansson
Regista: Sofia Coppola
Anno: 2003
Bob Harris, divo della tv americana, è a Tokyo per girare lo spot di un whisky, non parla giapponese, è insonne. Charlotte è a Tokyo al traino di suo marito fotografo di moda che non vede mai, non parla giapponese, è insonne. Anime simili che non possono che incrociarsi. Accade nei corridoi di un albergo, da quel momento i due iniziano a farsi compagnia. Sullo sfondo una Tokyo affascinante e travolgente. Sofia Coppola ha girato in sequenza per far sì che i due protagonisti compissero nella realtà un percorso analogo a quello della finzione. L'esito è raffinato e brillante.
L'ultimo samurai
FILM

L'ultimo samurai

Attore protagonista: Tom Cruise
Regista: Edward Zwick
Anno: 2003
E’ la storia del Capitano Algren del 7° cavalleggeri e del suo coinvolgimento nell'epopea che decretò l'ingresso della civiltà nipponica tra le moderne potenze militari. Il prezzo da pagare fu mettere fine alla millenaria tradizione dei samurai, guardia scelta dell'Imperatore, guidata nel suo canto del cigno da Katsumoto, grande guerriero. Algren, prigioniero dei samurai, conosce un mondo fondato su valori dimenticati che imparerà ad amare. Il film è stato girato, oltre che in Giappone, in gran parte anche in Nuova Zelanda.
Memorie di una geisha
FILM

Memorie di una geisha

Attore protagonista: Zhang Ziyi
Regista: Rob Marshall
Anno: 2005
Dopo l'acclamato “Chicago”, Rob Marshall getta uno sguardo ad Oriente, o meglio sarebbe dire una sbirciata. Lo fa protetto dietro i paraventi della camera di Chiyo, venduta a nove anni ad una scuola di geishe e destinata a finire i suoi giorni nell'Uki-o. Controversie sul casting: Gong Li, che interpreta Hatsumomo, ma soprattutto la protagonista Zhang Ziyi sono cittadine cinesi. Un'aspra polemica ha quindi accompagnato l'uscita del film a causa del fatto che le principali figure femminili del film non siano state interpretate da attrici di nazionalità giapponese.
Agente 007 - Si vive solo due volte
FILM

Agente 007 - Si vive solo due volte

Attore protagonista: Sean Connery
Regista: Lewis Gilbert
Anno: 1967
Una capsula spaziale americana scompare misteriosamente durante una missione. Dell'accaduto sono accusati i russi, che però si dichiarano estranei ai fatti. La base britannica di Singapore ha rilevato un oggetto volante non identificato atterrato in Giappone e così, per scongiurare lo scoppio di una guerra atomica, James Bond viene inviato a Tokyo per indagare con l'aiuto del servizio segreto giapponese. Nel film è stato commesso un errore: dopo la scena della lotta di sumo James Bond sale su una decappottabile con guida all'inglese, l'auto che arriva a destinazione ha la guida a sinistra.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003