ESTENSIONE MARE NUOVA CALEDONIA

Sydney > Noumea > Isola dei Pini > Noumea > Sydney

1° GIORNO - SYDNEY > NOUMEA
La “Parigi del Pacifico”, frizzante, cosmopolita, anche sofisticata. Atmosfera e gastronomia possono davvero ricordare un po’ la Francia: d’altronde qui siamo in Territorio francese e Noumea è la più grande città francofona d’Oceania. Dopo l’arrivo, resto della giornata a disposizione: cultura, arte, boutique, passeggiate sul lungomare. Ma anche belle spiagge e possibilità di praticare, grazie a venti spesso vigorosi, windsurf e vela.

2° GIORNO - NOUMEA > ISOLA DEI PINI
(Prima colazione)
Un poeta giapponese, con la delicatezza tipica della sua terra, definì l’Isola dei Pini “il posto più vicino al Paradiso”. Le spiagge di Kuto, insieme a quella di Kanumera sono considerate fra le più belle del mondo. Basta vederle, per essere d’accordo. Il candore della sabbia, l’azzurro delicato del mare, il verde brillante della vegetazione, lo svettare dei pini. Un incanto. Come l’Hotel Oure Tera, dove si soggiorna. Tanta meraviglia è ulteriormente arricchita da un preziosissimo collier di perle, tutte di un bianco abba- gliante: sono centinaia di isolotti e banchi di sabbia che le maree fanno brillare e poi nascondono, e poi scoprono di nuovo per poi, ancora una volta, sommergerli: veri paradisi da visitare in giornata.

dal 3° al 4° giorno - ISOLA DEI PINI
(prima colazione)
Tanta bellezza fa perfino sentire più buoni. Dicono, ma profuma di leggenda, che le coppie in viaggio di nozze in Nuova Caledonia sappiano resistere meglio alle difficoltà della vita coniugale. In pratica, chi viene in luna di miele qui, correrebbe meno rischi di separarsi. Invenzione di marketing o semplice leggenda, di certo se nell’album dei ricordi, e in quello delle fotografie, ci sono la baia di Upi o la spiaggia di Kanumera, forse una riflessione in più prima di un traumatico addio si fa davvero. Quei luoghi, e quei momenti idilliaci, sono indimenticabili. Relax, dunque, su una delle meravigliose spiagge bordate di palme e pini, incastonate in piccole baie. Ma anche in una delle bellissime grotte naturali: per giocare a nascondersi, e poi ritrovarsi.

5° GIORNO - ISOLA DEI PINI > NOUMEA
Il Paradiso si allontana, perché nel pomeriggio si lascia l’Isola dei Pini e si torna a Noumea. Per consolarsi, cena in uno dei ristoranti con cucina francese o di pesce.

6° GIORNO - NOUMEA
(Prima colazione)
Noumea non è certo l’Isola dei Pini ma offre comunque qualche suggestione. Il centro è piacevole e divertente, a cominciare dalla grande Place des Cocotiers, lunga oltre 400 metri, figlia di un’idea di Grandeur arrivata fin qui. Per fare shopping si può proseguire verso rue de l’Alma, con negozi eleganti e buone griffe. L’ultimo sguardo al mare da Baie du Citron o Baie de Sainte Marie oppure Baie de Magenta; se si svuole fare un bagno d’addio, scegliere baie de l’Anse Vata.

7° GIORNO - NOUMEA > SYDNEY
(Prima colazione)
Arrivederci, Nuova Caledonia. Si torna a Sydney.

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE





ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003