TUTTO PERù 1

Lima > Arequipa > Colca > Puno > Cusco > Urubamba > Aguas Calientes > Machu Picchu > Cusco

Partenze giornaliere

1° GIORNO - ITALIA > LIMA
(cena)
Arrivo in serata a Lima, capitale ricca di contrasti. Ha 28 università e 60 musei, una fama planetaria per i balconi in legno che ornano le strade e un’atmosfera magica.

2° GIORNO - LIMA > AREQUIPA
(colazione e pranzo)
Il volo dalla capitale è verso le prime montagne peruviane. Con l’aiuto di un’esperta guida che parla italiano si va alla scoperta di Arequipa, la “Città Bianca”, circondata da vulcani attivi, a 2.325 metri di altezza. E’ bellissima. Il Monastero di Santa Catalina è un luogo affascinante e di grande suggestione. Da vedere la Plaza de Armas ed il Chiostro della Companìa. Dalle zone di Yanahuara e Cayma, l’impressionante spettacolo del Vulcano Misti.

3° GIORNO - AREQUIPA > COLCA
(colazione)
Lama, alpaca, vigogne: spettacolari panorami andini durante il viaggio verso la Valle del Colca, un tragitto che attraversa la Pampa Cañahuas, nella Riserva Nazionale Aguada Blanca. Si incontrano le bellissime terrazze, di origine pre-colombiana, che tuttora vengono coltivate dagli indigeni Collaguas.

4° GIORNO - COLCA > PUNO
(colazione)
Il volo magico del condor accompagna spesso chi passa da queste parti, sulla strada per Puno. Uno dei migliori punti di avvistamento è “La cruz del condor”, da dove si gode una vista spettacolare della Valle del Colca, con uno dei Canyon più profondi del pianeta, 3.191 metri. Puno è a 3.830 metri, un’avventura in alta montagna di fronte allo spettacolare Titicaca. L’altitudine non spaventi: basta respirare con tranquillità e non avventurarsi in corse a perdifiato. E poi per sentirsi tranquilli ci sono sempre i rimedi naturali, tramandati dagli Indios da secoli e secoli: una foglia di muna nelle narici spalanca i polmoni.

5° GIORNO - PUNO > LAGO TITICACA > PUNO
(colazione e pranzo)
Sorridono gli Uros, sono socievoli e gentili. Si arriva da loro in motoscafo, perché vivono sul lago Titicaca. Anche se la navigazione è condivisa con passeggeri di altre nazionalità, sale a bordo una guida riservata in esclusiva e che parla italiano. Un’autentica Tribù dell’Acqua che da molti secoli usa la canna di totora per realizzare i propri “villaggi” su isole galleggianti. Con la totora costruiscono sia le case che le loro tipiche imbarcazioni: nel villaggio rafforzano i punti in cui camminano con maggiore frequenza con strati più spessi di canne e li cambiano periodicamente per evitare che si logorino. Approdo successivo all’isola di Taquile, abitata dagli indigeni Aymara, celebri per la loro abilità di tessitori.

6° GIORNO - PUNO > CUSCO
(pensione completa)
La Cordigliera delle Ande è un susseguirsi di paesaggi impressionanti e spettacolari, assolute solitudini, piccoli villaggi, greggi di lama e di alpaca. La vita è durissima quassù. Accompagnati da una guida che parla inglese/spagnolo, visita alle piramidi di Pucarà ed al Tempio di Raqchi, costruito in onore del Dio Wiracocha (ancora oggi adibito a santuario è considerato un formidabile centro energetico). Molto interessante anche la chiesa di Andahuaylillas. Arrivo a Cusco nel tardo pomeriggio. Cena e spettacolo folcloristico.

7° GIORNO - CUSCO > URUBAMBA
(colazione e pranzo)
Cusco ha grande fascino, fu capitale dell’Impero Inca nel XV secolo. Da qui si parte diretti a Urubamba: si visitano il coloratissimo mercato artigianale di Pisaq, dove è possibile fare buoni affari ma solo dopo aver “mercanteggiato” sul prezzo, e la comunità andina di Willoc, dove si può vivere un giorno da “comuneros” e partecipare ai lavori nei campi o in cucina, vestiti con gli stessi “ponchos” che indossano i locali. Esperienza unica.

8° GIORNO - URUBAMBA > AGUAS CALIENTES
(colazione e pranzo)
Il tempo degli Inca vive ancora fra Maras e Moray, in questa che viene chiamata la Valle Sacra. Le saline utilizzate dagli Inca sono le stesse che si possono vedere oggi a Maras, ad appena 6 chilometri da Urubamba: ce ne sono migliaia e sono uno spettacolo incredibile. Come i terrazzamenti di Moray, ad altri 6 chilometri da Maras, che hanno creato una sorta di imponente anfiteatro naturale: la particolarità è che in ogni terrazza sembra esserci un microclima che consente coltivazioni diverse. Dopo il pranzo, partenza in treno, senza guida, verso Aguas Calientes, chiamata anche Machu Picchu Pueblo, nella valle sotto la Città Perduta degli Inca, dalla quale dista appena 8 chilometri.

9° GIORNO - AGUAS CALIENTES > MACHU PICCHU > CUSCO
(colazione e pranzo)
Vale il viaggio. Machu Picchu è uno dei posti che almeno una volta nella vita bisogna visitare. La Piazza Principale, gli appartamenti Reali, il Tempio delle Tre Finestre, la Torre Circolare, il Sacro Orologio Solare, il cimitero: il mistero avvolge ancora questi luoghi, che saranno illustrati da una guida locale con una visita di circa due ore e mezzo. Dopo pranzo, in treno e senza guida si torna ad Aguas Calientes e poi si torna a Cusco.

10° GIORNO - CUSCO > LIMA > ITALIA
(colazione)
C’è tempo per visitare Cusco, con una guida privata che parla italiano. Mezza giornata è sufficiente per visitare la Cattedrale, il Convento di San Francisco, i quartieri di San Isidro e Miraflores con il museo Larco. Trasferimento in aeroporto.

11° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO PERù 2
Lima > Paracas > Nazca > Arequipa > Colca > Lago Titicaca > Cusco > Aguas Calientes > Machu Picchu 
Le Galapagos del Perù: leoni marini, pellicani, delfini, pinguini.

Partenze a date fisse. Guida in italiano


PARCO NAZIONALE TAMBOPATA
Puerto Maldonado > Parco Tambopata > Lago Sandoval
I colori di un altro mondo, con acqua e foresta, fiumi e antiche tradizioni tribali. Il bacino amazzonico peruviano si consegna a un pianeta diverso.
La Riserva Nazionale Tambopata, situata tra i bacini del fiume Tambopata e del fiume Heath, si estende su un’area di 250 mila ettari e abbraccia le regioni di Madre de Dios e di Puno. Oltre ad ospitare specie in via di estinzione, come la nutria gigante e l’aquila arpia, ha un’enorme ricchezza di flora e fauna. Fra le tante meraviglie della zona, il lago Sandoval, una laguna a forma di mezza luna a circa 25 minuti di  barca a motore da Puerto Maldonado. È circondato da estesi aguajes, zone pantanose dove cresce un tipo di palma, l’aguaje, che dà il nome al posto.

Partenze giornaliere
LE CULTURE DEL NORD
Lima > Chiclayo > Trujillo 
E’ il Perù meno conosciuto, la zona del paese meno frequentata, anche dai turisti.
Eppure il Nord è di grande interesse storico, archeologico e naturalistico.
Questo breve itinerario si può aggiungere ad un tour di durata maggiore per completare la visita del Perù, un paese davvero interessante.

Partenze giornaliere

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003