ARGENTINA E BRASILE

Buenos Aires > El Calafate > Perito Moreno > Trelew > Puerto Madryn > Penisola Valdes > Puerto Iguazù > Rio De Janeiro > Buzios
Partenze giornaliere

1° GIORNO - ITALIA > BUENOS AIRES
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - BUENOS AIRES
I sorridenti portenos, così si chiamano gli abitanti di Buenos Aires, offrono un’accoglienza calorosa. Come questa capitale elegante e gaudente, fra caffè d’epoca e bistecche. E tango, naturalmente. Tour pomeridiano nella zona coloniale fra Plaza de Mayo, la Cattedrale, la Casa Rosada. I quartieri di San Telmo e La Boca, fra le zone più caratteristiche della città, con le facciate delle case colorate di mille tinte. E la Recoleta, dove si trovano i bar ed ristoranti più alla moda. Quasi fosse un aperitivo, per chi gradisce, della vivacità della notte.

3° GIORNO - BUENOS AIRES > EL CALAFATE
(colazione)
Animata e a volte perfino maliziosa, ma anche antica e malinconica. Baires ha mille facce: chi è curioso del mito di Evita Peron può fare un giro al Cementerio della Recoleta, il cimitero, per un piccolo viaggio nella storia argentina. Gli appassionati di Jorge Luis Borges possono andare da Richmond, storico caffè in stile inglese, che lo scrittore amava: nel seminterrato si può giocare a scacchi o a biliardo.

4° GIORNO - EL CALAFATE > PERITO MORENO > EL CALAFATE
(colazione)
Il boato di un tuono accompagna il frangersi di enormi blocchi che si staccano dal ghiacciaio e precipitano in mare: uno straordinario spettacolo della natura, il cui ricordo sarà incancellabile. Accade al Perito Moreno, il ghiacciaio all’interno del Parco Nazionale Los Glaciares, ad 80 chilometri da El Calafate: il corpo centrale del Perito Moreno è alto oltre 70 metri e largo 3 chilometri. Un fantastico prodigio.

5° GIORNO - EL CALAFATE > TRELEW > PUERTO MADRYN
(colazione)
Volo per Trelew e poi Puerto Madryn. Se ne può approfittare per leggere brani di “In Patagonia” di Bruce Chatwin o anche i romanzi che Antoine de Saint- Exupery, proprio l’autore de “Il Piccolo Principe”, dedicò a questa zona dell’Argentina: si intitolano “Volo di notte” e “Vento, sabbia e stelle”.

6° GIORNO - PUERTO MADRYN
(colazione)
Mezzo milione di pinguini di Magellano vivono a Punta Tombo dove si arriva con una strada per buona parte non asfaltata. E‘ la più grande e spettacolare “pinguinera” di tutto il Sud America continentale.

7° GIORNO - PUERTO MADRYN > PENISOLA VALDES > PUERTO MADRYN
(colazione)
Le balene che saltano nell’oceano, il pigro sonnecchiare di leoni ed elefanti marini, gli occhi saettanti dello zorro, il lupo della Patagonia. La Penisola Valdes, per chi ama le bellezze del pianeta, è il paradiso dove la terra, il mare ed i suoi abitanti offrono uno spettacolo che non si cancellerà mai dalla mente. Straordinario.

8° GIORNO - PUERTO MADRYN > TRELEW > PUERTO IGUAZÙ
(colazione)
Le cascate, un altro prepotente scenario naturale. Volo per Puerto Iguazù prima della doppia visita, dai versanti argentino e brasiliano. 

9° GIORNO - PUERTO IGUAZù
(colazione)
Dal lato argentino il punto di osservazione è più in alto e grazie a percorsi aerei e passerelle si apprezza totalmente il salto delle acque. Bella vista sulla “Gola del Diavolo”, abisso infernale dove precipita la massa d’acqua. E’ qui che si forma un perenne pulviscolo nuvoloso che sale verso il cielo e con un gioco di rifrazioni crea un meraviglioso arcobaleno che fa da corona alle cascate. Giornata indimenticabile, una emozione autentica.

10° GIORNO - PUERTO IGUAZÙ > RIO DE JANEIRO
(colazione)
Le cascate dal versante brasiliano, dove il fiume Iguaçù, dopo aver segnato un solco profondo nel verde rigoglioso della foresta, precipita con un muro d’acqua verso la gola a valle. Partenza con volo per Rio de Janeiro.

11° GIORNO - RIO DE JANEIRO
(colazione)
In cima al Corcovado con il Cristo Redentore che domina e protegge la città, uno dei simboli più significativi di Rio. Si attraversa la foresta cittadina di Tijuca, un’esplosione di vegetazione e cascatine. Visita al Pan di Zucchero che, dopo la risalita in teleferica, è un incantevole belvedere sulle spiagge di Flamengo, Botafogo, con il porto turistico di Marina da Gloria, Leme e Copacabana.

12° GIORNO - RIO DE JANEIRO > BUZIOS
(colazione)
A 180 chilometri da Rio de Janeiro, questo antico villaggio di pescatori si è trasformato in una delle località più eleganti del Brasile. Resa famosa da Brigitte Bardot, che arrivò qui nel 1964, è considerata il luogo di villeggiatura del jet set carioca ed internazionale. A BB è stata perfino dedicata una statua sul lungomare, seduta su un muretto in modo provocante, sensuale come era lei.

13° GIORNO - BUZIOS
(colazione)
Spiagge per tutti i gusti: a Canto e Armaçao ci sono molti ristorantini, bar e negozietti. Joao Fernandes, Joao Fernandinho, Brava e Ferradura sono frequentate dai giovani, ricche di pousadas con vista sul mare, Geribà è la preferita dalle famiglie. Completo relax nelle tranquille calette, circondate da colline dalla lussureggiante vegetazione tropicale, fare sport acquatici ma anche scatenarsi in una travolgente vita notturna.

14° GIORNO - BUZIOS > RIO DE JANEIRO > ITALIA
(colazione)
Arrivederci America Latina, comincia il volo di rientro.

15° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO ARGENTINA 1
Buenos Aires > Puerto Madryn > Penisola Valdes > Ushuaia > El Calafate > Perito Moreno > Iguazù 
Dalla capitale del tango alla Patagonia, distese di ghiaccio e leoni marini.

Partenze giornaliere
TUTTO BRASILE 3
LA VIA DELL'ORO
Rio De Janeiro > Foz Do Iguaçu > Belo Horizonte > Ouro Preto > Salvador De Bahia

Partenze a date fisse
CILE E BOLIVIA
Santiago > Arica > Putre > Lago Chungara > Surire > Isluga > Colchane > Pisiga > Tahua > San Pedro De Quemez > Ojos De Perdiz > Hito Cajon > San Pedro De Atacama > Calama
Partenze a date fisse

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003