L'ARTE DELLA CUCINA IN VESPA E CYCLO

Hanoi > Halong Bay > Hue > Hoi An > Ho Chi Minh
Un viaggio nella cultura gastronomica vietnamita, antica tradizione che ha radici profonde: per preparare il tè gli imperatori usavano la rugiada del mattino.

Partenze giornaliere, guida in italiano

1° GIORNO - ITALIA > HANOI
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - HANOI
Una passeggiata poco dopo l’arrivo in albergo, nel pomeriggio, è sufficiente per innamorarsi di Hanoi, per cogliere l’atmosfera di questa autentica capitale d’Oriente.

3° GIORNO - HANOI
(colazione, pranzo)
Fra i vicoli del centro storico, nel quartiere dei 36 mestieri, ricchi anche di minuscoli ristoranti. Con l’aiuto di una esperta guida che parla italiano comincia il viaggio nella cultura gastronomica vietnamita. Pomeriggio alla scoperta di Hanoi: si comincia dal Museo delle Belle Arti e dal Tempio della Letteratura, la prima Università del Vietnam, poi un giro in “cyclo”, e visita del tempio di Ngoc Son e al lago Hoan Kiem. Risciò intorno al lago Hoan Kien. Infine a teatro a vedere lo spettacolo delle marionette sull’acqua.

4° GIORNO - HANOI > HALONG BAY
(pensione completa)
La grande giunca in legno con le enormi vele spiegate va a motore, ma così è più bella aspetta ad Halong, la baia che l’Unesco ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità, a 180 chilometri da Hanoi, 3 ore di auto. Crociera tra le isole di questa meraviglia naturale: secondo la leggenda altro non sarebbero che la coda di un drago nascosto nelle acque per proteggere il suo popolo. Pranzo, cena e pernottamento a bordo.

5° GIORNO - HALONG BAY > HANOI > HUE
(colazione, brunch a bordo)
Fughe di faraglioni che si rincorrono all’infinito in un gioco di chiaroscuri, prospettive fantastiche, villaggi su palafitte. Halong è indimenticabile. La crociera prosegue in mattinata prima di tornare ad Hanoi e proseguire con un volo per Hue.

6° GIORNO - HUE
(colazione, pranzo)
Hue è il cuore del Vietnam: è il fiume dei Profumi, la resistenza agli americani. Si visita la Pagoda Thien Mu, il mausoleo di Tu Duc e la cittadella imperiale. Si lascia quindi il centro per raggiungere uno dei “villaggi verdi”. A Hue la cucina è sempre stata ed è rimasta molto ricercata. Il livello di sofisticazione era tale che per preparare il tè alcuni imperatori usavano soltanto l’acqua ricavata dalla rugiada del mattino. Dopo una passeggiata, o una pedalata in bicicletta per chi lo preferisce, insieme ad una famiglia locale si cucina il pranzo per poi mangiare insieme a loro. Un foot massage con erbe medicinali è il premio finale dopo una lunga giornata.

7° GIORNO - HUE > DANANG > HOI AN
(colazione)
Dopo la visita al mercato di Dong Ba, partenza verso Danang. La poesia orientale e la gentilezza vietnamita si ritrovano anche nel dare il nome a un tratto di strada, quella che si inerpica fra Hue e Danang. Si chiama Hai Van, il passo che si supera: in vietnamita vuol dire <il mare di nuvole>. Panorama spettacolare. Ad Hoi An tempo libero per il relax. Fin dal XV secolo questo piccolo porto era sulla rotta dei grandi commerci: ecco perché ha un’architettura unica, un misto d’arte vietnamita, cinese e giapponese ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità.

8° GIORNO - HOI AN
(colazione, pranzo)
Un buon caffè nel centro di Hoi An, per provare di persona la qualità e l’aroma del caffè vietnamita, considerato fra i migliori del mondo. Con un esperto chef si va alla scoperta di un mercato locale prima di raggiungere in barca la scuola dove si cucina tutto quello che si è comprato. A pranzo si mangerà quel che si è appena preparato. Pomeriggio dedicato alla scoperta di Hoi An: con la sapiente assistenza della guida si visita la Pagoda Phuc Kien, al ponte coperto giapponese, alla Old House Tan Ky, ad un laboratorio artigianale di seta.

9° GIORNO - HOI AN > DANANG > HO CHI MINH
(pensione completa)
Ho Chi Minh è vivace e stimolante. Insieme a una guida che conosce a fondo la città, visita del quartiere cinese di Cho Lon, al mercato Binh Tay e alla pagoda Thien Hau. Il pranzo è presso una tradizionale “Pho house”. Il pho è una zuppa che i vietnamiti mangiano a qualsiasi ora: ci sono tagliolini, carne a piccole strisce, spezie ed erbe. E’ squisita, una porzione vale un pasto. Nel pomeriggio visite al al museo dei residuati bellici, all’ex Palazzo Presidenziale, alla chiesa di Notre Dame e al Palazzo delle Poste, in stile coloniale.

10° GIORNO - HO CHI MINH
(colazione)
I tunnel di Cu Chi sono una rete di passaggi sotterranei che rendeva invisibile una vera e propria città dove vivevano i vietcong con alloggi, cucine, sale operatorie, perfino la sala parto. All’intero si gattona, durata minima trenta secondi. Nel pomeriggio tempo libero prima di poter approfittare di un’escursione opzionale ma consigliata: il “Vespa foodie tour by night”, dalle 18 alle 22, uno street food safari a bordo di una Vespa Vintage nelle zone meno turistiche di Saigon. Accompagnati da una guida locale che parla inglese, la serata è a stretto contatto con gli abitanti della città: stop a un tipico caffè con musica dal vivo frequentato da giovani e in un locale fra i più popolari.

11° GIORNO - HO CHI MINH > ITALIA
Good bye Vietnam, si torna in Italia.

12° GIORNO - ITALIA
 Bentornati a casa.


TI POTREBBE INTERESSARE


TUTTO VIETNAM 1
I RICORDI DELLO ZIO HO
Hanoi > Halong Bay > Hoi An > Danang > Hue > Ho Chi Minh
Da Hanoi a Ho Chi Minh, l'antica Saigon, un viaggio da nord a sud attraversando un paese poetico e martoriato dalla storia. Ora è una terra libera e unita.

Partenze ogni lunedì, guida multilingue in italiano


DELTA DEL MEKONG
Ho Chi Minh > Can Tho > Chau Doc > Ho Chi Minh
Un viaggio spettacolare tra i canali del Delta, detto anche "dei Nove Dragoni, quanti sono i rami della foce.

Partenze ogni mercoledì, guida multilingue in italiano
TRAIL DI 7 GIORNI IN VIETNAM
Hanoi > Lao Cai > Sapa > Lao Cai > Hanoi
In treno da Hanoi a Lao Cai, trekking e biking nella Valle del Sapa, il Topas Eco-Lodge, le minoranze Tay, Dao e Hmong.

Partenze giornaliere

LE EMOZIONI DI UN VIAGGIO LONTANO DAI LUOGHI COMUNI, UN'ESPERIENZA DA AUTENTICI VIAGGIATORI.
Non vacanzieri ma compagni di strada, non autostrade ma sentieri, non automobili ma bici, treno, canoa, fuoristrada 4x4, trekking e tanto altro ancora. Un mondo che riporta alle vere dimensioni dei Paesi, al vero volto delle città, ai veri paesaggi della natura. Un turismo lontano dalle grandi correnti turistiche. Itinerari tra i mille aspetti della geografia, della cultura, della vita quotidiana di un Paese e del suo popolo, per conoscere, capire e non soltanto fotografare.

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003