TUTTO THAILANDIA 1

Bangkok > Chiang Rai > il Triangolo d'Oro > le donne Karen > Chiang Mai > Thailandia mare
La capitale, il nord con le sue antiche tradizioni, il mare fantastico della Thailandia.

Partenze ogni lunedì e sabato, solo il lunedì ad aprile, maggio, giugno, settembre e ottobre.
Guida in italiano.

1° GIORNO - ITALIA > BANGKOK
Benvenuti a bordo.

2° GIORNO - BANGKOK
L’emozione dei templi di Bangkok, fra i tre più importanti: Wat Pho, dove è nata la prima scuola di massaggio, ospita il Buddha sdraiato, impressionante statua lunga 36 metri e alta 16; Wat Suthat con un’enorme statua dorata di Buddha proveniente da Sukhothai e bellissimi affreschi; Wat Benchamabopit, costruito con il marmo bianco di Carrara, ospita 53 statue di Buddha e le ceneri di re Rama V.

3° GIORNO - BANGKOK
(colazione)
Il cuore religioso di Bangkok, una favolosa città nella città: il Wat Phra Kaew è il più sacro tempio buddhista di tutto il Paese: nel tempio principale, il Phra Ubosot, è esposta la statua sacra del Buddha di Smeraldo. Visita anche al Suan Pakkard, costruito in legno nel XVII secolo, un tempo residenza della principessa Chumbhot di Nagara Svarga, appassionata di giardinaggio e di arte: collezioni d’antiquariato ed opere d’arte asiatiche

4° GIORNO - BANGKOK
(colazione)
Il fascino di un mercato galleggiante immutato nel tempo. Le canoe sono bancarelle a remi, piccoli negozi fluttuanticarichi di frutta, verdura, pentole fumanti di zuppe, spiedini, uova. Visita di mezza giornata. Shopping divertente. Imperdibile.

5° GIORNO - BANGKOK > CHIANG RAI
(colazione, cena)
Il volo da Bangkok a Chiang Rai dura soltanto un’ora. Prima di arrivare in albergo, il Dusit Island Resort, si passa vicino al tempio Wat Rong Khun: sosta per visitarlo. Qualche ora di relax e pomeriggio alla scoperta di Chiang Rai: fra i templi più interessanti, il Wat Phra Keow che nel XIII secolo ospitava la statua del Buddha di Smeraldo oggi conservata a Bangkok, e il Wat Phra Sing, raffinato esempio dell’architettura religiosa Lanna. Divertente giro in risciò e sosta al mercato

6° GIORNO - CHIANG RAI - IL TRIANGOLO D’ORO
(pensione completa) 
E’ il giorno del Triangolo d’Oro, un luogo diventato mitico. E’ dove si incontrano i confini di tre paesi Thailandia, Laos e Myanmar: immancabile e suggestiva foto ricordo con il Mekong che scorre sullo sfondo.  Prima di arrivarci, breve tour con il giardino botanico Mae Fah Luang, a 1512 metri di altezza, e la Villa Reale della regina madre, un incrocio architettonico fra gli chalet svizzeri e il tipico stile Lanna. Poi di nuovo in viaggio, fino a Mae Sai, piccolo centro commerciale nel punto più a nord della Thailandia, al confine con il Myanmar: quattro passi al mercato e proseguimento lungo il Mekong fino al Triangolo d’Oro. A fine giornata si arriva a Chiang Saen antica capitale del nord: il tempio Wat Phra Dhat Jom Kitti, con i suoi 383 scalini, e il Wat Jedi Luang con il vicino museo.

7° GIORNO - CHIANG RAI - DONNE KAREN> CHIANG MAI
(pensione completa)
Presto al mattino partenza per Ban Pa Tai, navigazione in barca sul Mae Kok fino a Ban Ta Ton. Visita ad un piccolo villaggio Karen, sulle colline vicino al confine con il Myanmar, dove vivono le “donne giraffa”. La tribù dei Padaung, originaria della regione Kaya in Myanmar, si stabilì in Thailandia dalla metà degli anni 90. Le donne Padaung sono conosciute per la forma allungata del collo dovuta ai numerosi anelli di metallo che, per tradizione, indossano dall’età di 5/6 anni. La leggenda racconta che il dio del vento si innamorò della femmina di un drago: la corteggiò a lungo, finchè anche lei venne travolta dalla passione e dal loro amore nacque Ari, la prima “donna giraffa”. Una tempesta annunciò il parto e l’arrivo della piccola, avvolta nelle foglie di banana e con i cerchi di ottone al collo. Da allora, per somigliare alle femmine dei draghi, le donne Paduang decisero di ornare il collo e di sistemare tra volto e torace un’infinita sinfonia di cerchi di ottone, inseguendo un canone di bellezza che costringe ad aggiungere ogni anno un nuovo anello, in una gara contro l’impossibile che spinge la testa fra le nuvole e trasforma le ragazze in “donne giraffe”. Nel tardo pomeriggio si raggiunge la montagna Doi Suthep, a Chiang Mai, in cima al quale sorge il tempio Prathat Doi Suthep, da dove la vista è spettacolare. Costruito nel 1383, il tempio si raggiunge salendo i 290 gradini di una scalinata a forma di serpente.

8° GIORNO - CHIANG MAI
(pensione completa)
Giornata dedicata alla natura: prima la foresta, per osservare gli elefanti al lavoro e poi una coltivazione di orchidee, dove si pranza. Nel pomeriggio sosta a Sankamphaeng, villaggio dove vengono prodotti gli ombrellini colorati di carta, si lavorano la seta, l’argento e la lacca. Cena in un ristorante tradizionale con spettacolo di danze thai delle tribù di montagna. E’ tipico di questa zona il riso glutinoso, chiamato sticky rice: si mangia con le mani facendo palline da intingere nel sugo piccante nel quale viene cotta la carne. Lo sticky rice è utilizzato anche con i dolci: piace molto insieme al mango.

9° GIORNO - CHIANG MAI > MARE THAILANDIA
(colazione)
In volo verso sud, dove la Thailandia diventa mare, spiaggia, relax. Isole magiche, capaci di conquistare tutti con le loro bellezze naturali, una collana di baie incantevoli, e di atmosfere suggestive.
Consigliamo in inverno: Phuket, Phi Phi Island, Krabi, Khao Lak, Koh Lipe, Koh Lanta, Koh Yao.
Consigliamo in estate: Koh Samui, Koh Pha-ngan, Koh Tao.

dal 10° al 11° giorno - MARE THAILANDIA
La libertà di fare quel che si desidera, anche niente. Oppure scegliere fra relax o sport acquatici, massaggi in spiaggia o escursioni, abbronzatura o shopping.

12° GIORNO - MARE THAILANDIA > ITALIA
Sawasdee, arrivederci. Inizia il viaggio di ritorno. O forse no, voglia di rimanere al mare qualche giorno in più? Si può fare, i voli per l'Italia partono ogni giorno.

13° GIORNO - ITALIA
Bentornati a casa.


TI POTREBBE INTERESSARE


LUANG PRABANG - TOUR DI 3 GIORNI
Luang Prabang
Uno spettacolo ancor prima di atterrare, gli stupa di Luang Prabang sembrano cuscini dorati nel verde della foresta.

Partenze garantite ogni domenica.
Phnom Penh & Angkor Wat - Tour di 4 giorni
Bangkok > Phnom Penh > Siem Reap > Angkor Wat > Bangkok
Phnom Penh era la Parigi d'Oriente prima della dittatura di Pol Pot, Angkor Wat è una meraviglia, in lingua khmer significa il "Tempio della città".

Partenze garantite ogni venerdì, guida in italiano
Phnom Penh & Angkor Wat - Tour di 4 giorni
Bangkok > Phnom Penh > Siem Reap > Angkor Wat > Bangkok
Phnom Penh era la Parigi d'Oriente prima della dittatura di Pol Pot, Angkor Wat è una meraviglia, in lingua khmer significa il "Tempio della città".

Partenze garantite ogni venerdì, guida in italiano

OFFERTE IN EVIDENZA

PENSATI PER TE




ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi della L. 196/2003